Carta della Qualità

creato da Vicepresidenza ultima modifica 25/01/2013 14:21
Dossier Accreditamento - R10

Istituto Tecnico Industriale Statale

“E. Mattei” - Urbino

DOSSIER ACCREDITAMENTO

R10

REV.04

Carta della qualità

Pagina 1 di 13

 

Contenuto

  1. 1. Scopo
  2. 2. Campo di applicazione
  3. 3. Responsabilità
  4. 4. Diffusione della carta
  5. 5. Modalità di revisione periodica
  6. 6. Struttura del documento

 

 

 

REV.N°

Preparato da:

Verificato da:

Approvato da:

01

R.Q

R.Q

DIRIGENTE SCOLASTICO

 

24/04/03

24/04/03

24/04/03

02

R.Q

R.Q

DIRIGENTE SCOLASTICO

 

09/07/05

09/07/05

09/07/05

03

R.Q

R.Q

DIRIGENTE SCOLASTICO

 

02/07/08

02/07/08

07/07/08

04

R.Q

R.Q

DIRIGENTE SCOLASTICO

 

13/06/2011

13/06/2011

13/06/2011

 


1. SCOPO

La Carta della qualità , ha lo scopo di presentare l’Istituto e di esplicitare  all’utenza gli obiettivi formativi  e gli strumenti  concretamente utilizzati per perseguirli, consente inoltre  una scelta ragionata ed una partecipazione  propositiva per  esercitare una azione di verifica e controllo.

Costruire la carta della qualità, non è facile: da un lato si vorrebbe essere esaurienti, cioè illustrare tutto con il rischio di disperdere le informazioni principali; d’altro canto  essere troppo sintetici può significare perdere degli elementi essenziali. Sicuramente trovare il giusto equilibrio risulta difficile anche perché è uno strumento in continua evoluzione.

Distribuiamo le informazioni su tre livelli:

  • la CARTA DELLA QUALITA’ ove sono riportate in forma sintetica le informazioni più importanti  per gli utenti;
  • gli  ALLEGATI(*), che saranno forniti solo  su richiesta e  ai quali si rimanda per ulteriori approfondimenti.
  • Infine forniamo gli “INDIRIZZI” a cui si può rivolgere, all’interno dell’Istituto, chi sia interessato ai particolari.

 

2. CAMPO DI APPLICAZIONE

Il  presente requisito si applica a tutta l’organizzazione e ai relativi processi che hanno influenza sulla Qualità dell’offerta formativa  erogata dall’I.T.I.S .”E.Mattei” di Urbino..

 

3. RESPONSABILITA’

3.1 Il Dirigente Scolastico

Valida ed approva l’emissione della carta della qualità

3.2 Responsabile qualità

Cura le revisioni

Cura la diffusione della carta della qualità

 

4. DIFFUSIONE DELLA CARTA

L’ITIS provvede alla diffusione  della carta della qualità  mediante pubblicazione sul sito dell’Istituto; di tutto ciò ne verrà data apposita comunicazione al personale interno e agli utenti  all’atto dell’iscrizione ai corsi.

Per le attività di formazione inerenti le tre macrotipologie, la Carta della Qualità verra consegnata ai corsisti e  la diffusione sarà gestita attraverso un registro di carico e scarico in cui sia evidenziata l’avvenuta consegna tramite regolare firma di ricevuta, o attraverso una semplice lista di distribuzione della documentazione determinata di volta in volta in ragione dei beneficiari diretti ed indiretti coinvolti nelle azione formative.

 

5. MODALITÀ DI REVISIONE PERIODICA

L’ITIS sottopone a revisione annuale la Carta della Qualità ed eventualmente  la aggiorna in base ai mutamenti del servizio, delle condizioni di erogazione, di eventuali variazioni normative. Particolare importanza viene attribuita alle indicazioni  degli utenti.

6. STRUTTURA DEL DOCUMENTO

La Carta di qualità è  strutturata nelle seguenti sezioni:

 

 

6.1

FINALITA’ DELL’ITIS

Scopo e finalità dell’Istituto

6.2

STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Organigramma gerarchico funzionale

6.3

AREA FORMATIVA

(indirizzo Tecnico – Settore TECNOLOGICO )

Caratteristiche del corso di studi, durata e figure professionali di riferimento

6.4

AREA FORMATIVA

(Macrotipologie formative)

(Servizi Integrativi)

  • Obbligo formativo
  • Formazione superiore
  • Formazione continua

 

Attività, metodologie, strumenti , progetti volti ad integrare e/o migliorare l’attività didattica  al fine di conseguire gli obiettivi formativi proposti.

6.5

Servizi strumentali

Servizi di supporto necessari a:

consentire l’espletamento delle attività previste dalla Carta della Qualità;

svolgere l’attività amministrativa;

facilitare i contatti con l’esterno

 

6.6

AREA AMBIENTALE

Strutture e attrezzature dell’ITIS.

Condizioni ambientali della scuola

Piano di sicurezza.

6.7

AREA INFORMATIVA

Strumenti di comunicazione interna ed esterna

REGOLAMENTI

(in allegato*)

Norme di comportamento del personale,degli studenti e di funzionamento degli Organi collegiali.

 

6.1 FINALITA’ DELL’I.T.I.S.  “ E. Mattei “

L ‘I.T.I.S. “E. Mattei” di Urbino intende porsi come soggetto attivo che concorre allo sviluppo economico e socioculturale del territorio provinciale:

  • offrendo ai giovani l’opportunità di conseguire una formazione umana, culturale e professionale idonea a renderli protagonisti nella società del XXI secolo;
  • instaurando collaborazioni con soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali;
  • mettendo a disposizione del territorio risorse umane e strutturali.

 

6.1.1  L’I.T.I.S. ED IL TERRITORIO

La Provincia di Pesaro ed Urbino è caratterizzata:

  • sotto il profilo economico, dalla presenza di insediamenti industriali, prevalentemente di media e piccola dimensione, soprattutto nel settore del legno e della meccanica;
  • da un territorio, prevalentemente collinare/montuoso, nel quale gli insediamenti produttivi  e abitativi si sono inseriti salvaguardandone l’integrità;
  • da un patrimonio storico culturale che ha visto Urbino culla del Rinascimento;

 

Nella prospettiva che vede il territorio come risorsa e nell’intento di sviluppare di sviluppare sinergie con soggetti pubblici e privati, si collocano le INTESE e le CONVENZIONI (vedi Allegato) con aziende, associazioni, istituzioni scolastiche, enti pubblici e privati che collegano l’I.T.I.S. ad altri soggetti formativi.

Convenzioni finalizzate

  • ad integrare l’offerta formativa generale;

ad offrire ulteriori servizi nel campo della formazione, informazione e per la difesa dell’ambiente

 

6.2  STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Vedi  requisito R16

 

6.3  AREA FORMATIVA

(Indirizzo  Tecnico Settore Tecnologico)

L’Istituto Tecnico offre ai suoi studenti una formazione tecnico-scientifica necessaria ad un inserimento altamente qualificato nel mondo del lavoro e delle professioni.

L’identità dell’ITIS “ E. Mattei” di Urbino, così come previsto dalla Riforma, si caratterizza infatti per una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico costruita attraverso lo studio, l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi specifici e metodologie avanzate. L’obbiettivo è far acquisire agli studenti saperi e competenze necessari per un rapido inserimento nel mondo del lavoro e per una proficua prosecuzione degli studi universitari  o di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore.

L’attività di laboratorio è centrale nel processo di apprendimento; sono inoltre previsti stages, tirocini e percorsi di alternanza scuola – lavoro per apprendere in contesti applicativi in modo da favorire un collegamento organico con il mondo del lavoro.

Il percorso scolastico quinquennale si conclude con un esame di Stato, superato il quale viene rilasciato il Diploma di Istruzione Tecnica indicante l’indirizzo seguito e le competenze acquisite. Tale diploma consente l’accesso all’università ed agli istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica, agli istituti tecnici superiori e ai percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore, fermo restando il valore del diploma medesimo a tutti gli effetti previsti dall’ordinamento giuridico ( possibilità dell’esercizio della libera professione previo superamento dell’esame di Stato per l’iscrizione all’albo).

L’orario di lezione è di  32 ore settimanali. Il percorso quinquennale prevede:

  • Un primo biennio finalizzato all’assolvimento dell’obbligo di istruzione, con funzione orientativa caratterizzato da attività ed insegnamenti sia di istruzione generale sia di indirizzo.
  • Il secondo biennio ed il quinto anno sono caratterizzati, oltre che da un’area di istruzione generale comune a tutti i percorsi, da contenuti scientifici e tecnici specifici e tali da  consentire agli studenti di raggiungere adeguate competenze professionali nel settore scelto.

Presso l’ITIS “ E. Mattei “ di Urbino sono attivi  i seguenti indirizzi del settore tecnologico:

  • Chimica e Materiali
  • Elettronica ed Elettrotecnica
  • Informatica e Telecomunicazioni
  • Meccanica, Meccatronica ed Energia

Per il profilo culturale, educativo e professionale nonché per i quadri orario dei  quattro indirizzi sopra riportati, si rimanda alla normativa vigente.

Nella fase transitoria di applicazione della Riforma degli Istituti Tecnici e fino all’a.s. 2013/14, rimangono attivi i corsi del  vecchio ordinamento relativamente alle specializzazioni di:

  • Chimica
  • Elettronica e Telecomunicazioni
  • Elettrotecnica ed Automazione
  • Informatica ( Progetto ABACUS )
  • Meccanica

 

Obiettivo fondamentale dei curricoli è quello di definire una figura professionale capace di inserirsi in realtà produttive molto differenziate e caratterizzate da rapida evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico, sia da quello dell’organizzazione del lavoro.

Le caratteristiche generali della figura professionale del perito sono le seguenti:

  • Versatilità e propensione culturale al continuo aggiornamento.
  • Ampio ventaglio  di competenze, nonché capacità di orientamento di fronte a problemi nuovi e di adattamento alla evoluzione della professione. 
  • Capacità di cogliere la dimensione economica dei problemi.

L’obiettivo si specifica nella formazione di una accentuata attitudine ad affrontare i problemi in termini sistemici, basata su essenziali ed aggiornate conoscenze delle discipline di indirizzo, integrate da organica preparazione scientifica nell’ambito tecnologico e da capacità valutative delle strutture economiche della società attuale, con particolare riferimento alle realtà aziendali.

 

 

6.4  AREA FORMATIVA

( Macrotipologie formative)

6.4.1 Caratteristiche dei corsi

Per ogni corso attivato dovranno essere rese disponibili tutte le informazioni attinenti la struttura del corso stesso secondo lo standard di seguito riportato:

 

 

Formazione superiore

Obbligo formativo

Formazione continua

Altro

Figura professionale

 

 

 

 

Competenze in uscita

 

 

 

 

Destinatari

 

 

 

 

Soggetti attuatori

 

 

 

 

Obiettivi

 

 

 

 

Durata

  1. N° ore – Formazione in aula
  2. N° ore - Stage

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Organizzazione del percorso formativo

 

 

 

 

Costo

 

 

 

 

Docenze

 

 

 

 

Crediti formativi

 

 

 

 

Certificazioni

 

 

 

 

Ammissione ai corsi

 

 

 

 

Data conclusione corso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Servizi integrativi

In particolare per quanto riguarda l’innalzamento dell’Obbligo formativo in base alle vigenti disposizioni è necessario predisporre percorsi che:

  • comprendono sia moduli formativi (previsti dalla normativa di riferimento) che moduli supplementari relativi ai saperi minimi.
  • Percorsi flessibili e individualizzati per facilitare l’eventuale passaggio dell’apprendista alla formazione professionale o agli istituti scolastici.

In questa ottica diviene rilevante l’apporto dei CIOF con le relative strutture per l’individuazione dei possibili utenti in particolare per tutti i giovani al di sotto dei 18 anni per cui devono svolgere anche funzioni di accoglienza, orientamento e tutorato.

L’ITIS per quanto riguarda le proprie competenze e in sinergia con le autorità preposte garantirà nella fase dell’obbligo scolastico almeno due incontri con i genitori degli allievi che sono interessati al trasferimento ad altro istituto predisponendo per gli stessi dei percorsi individualizzati che ne favoriscano il passaggio.

6.4.2 Metodologie didattiche

Tutti gli interventi devono garantire la sottoscrizione di patti formativi standard, in cui siano previsti:

  • Accertamento delle competenze in ingresso
  • Processo di orientamento e di accompagnamento per tutta la durata del corso
  • Collegamenti in fase progettuale e di gestione tra le diverse realtà coinvolte (Scuola – Azienda – Tutor aziendale - Tutor d’aula – Responsabile dei gruppi in formazione)

Per tutti gli interventi ed in particolare per quanto riguarda l’Obbligo Formativo sarà assicurato un periodo di STAGE proporzionale alla durata dell’intervento stesso .

 

6.4.3    Area dello svantaggio

Per quanto riguarda sia i servizi integrativi che le metodologie didattiche sopra richiamate, nel caso della presenza di corsisti in posizione di svantaggio l’ITIS si impegna a concordare con i servizi territoriali speciali forme di partecipazione e integrazione dei corsisti stessi nei normali moduli formativi, avvalendosi se del caso anche di apposite forme di sostegno concordate anche con i genitori dei corsisti in oggetto.

 

6.4.4    Formazione

A partire dal 1990, sotto l'impulso della rinnovata sensibilità  per tutte le problematiche legate alla qualità, l'Istituto  ha adottato per il proprio personale una serie di iniziative di formazione interna finalizzate a:

  • supportare l’evoluzione tecnologica e organizzativa ;
  • creare e potenziare, la cultura della qualità del servizio reso sia all'utenza esterna che al personale interno

Il ruolo della Formazione,  in una fase di piena applicazione dell’autonomia nelle istituzioni scolastiche,  assume oggi un rilievo determinante e prevede la piena valorizzazione delle risorse "umane" .

Nell'ambito di un adeguamento della struttura organizzativa alle mutate esigenze nel campo della “formazione” e nell’ottica  di  trasformazione dell’Istituto stesso in “Agenzia Formativa”, gli obiettivi primari sono rivolti a sviluppare:

  • la capacità  di governare i processi di lavoro;
  • adeguati comportamenti organizzativi, in tutto il personale, nell'ottica del servizio all'utente, dell'ottimizzazione delle risorse e della legittimità amministrativa;
  • la cultura della comunicazione interna e esterna in un ottica di sviluppo e consolidamento della propria immagine;
  • la cultura della documentazione e della rintracciabilità del lavoro fatto  al fine di consolidare il patrimonio culturale e professionale dell’istituto

 

6.5. SERVIZI STRUMENTALI E FATTORI DI QUALITA’

Per garantire una erogazione delle prestazioni e dei servizi ispirata a eguaglianza, imparzialità, senza nessuna discriminazione ,I'ITIS si impegna affinché sia garantito  il rispetto delle esigenze e delle istanze delle diverse categorie di utenti , per una corretta e piena conoscenza dei diritti degli stessi  e dei propri doveri di ufficio.

CARTA DELLA QUALITA’

Fattori di Qualità

Di seguito sono riportati gli obiettivi per la qualità individuati per l’intero processo formativo relativo alle tre macrotipologie formative. Per  quanto non previsto si rimanda a R15

 

FORMAZIONE

Garantire  ai corsisti :

  • qualificata e specifica formazione professionale
  • capacità di  orientarsi e operare nelle diverse realtà produttive
  • capacità di riqualificarsi e autoaggiornarsi nella prospettiva di una continua evoluzione produttiva

OBIETTIVO PER LA QUALITA’

Indicatore

Standard

Strumenti di verifica

Elevare il tasso di attuazione dei corsi

Rendiconto ore partecipanti \ rendiconto ore attuate

Scostamento non superiore al 20%

Controllo registri ufficiali

Diminuire il tasso di abbandono nei corsi

N° corsisti  iscritti  il 1° giorno - N°  iscritti fine corso \ N° corsisti 1° giorno

Scostamento non superiore al 20%

Controllo registri ufficiali

Elevare il tasso  di successo  nei corsi

N° corsisti qualificati \ N° corsisti iscritti il 1° giorno

Scostamento non superiore al 20%

Esame documentazione

Incrementare il livello di soddisfazione

dei: beneficiari e  del personale coinvolto

Valutazione espressa tramite questionario

Valutazione positiva non inferiore al 70%

Questionario

 

RAPPORTI CON IL TERRITORIO

Garantire :

una struttura organico-funzionale flessibile  in grado  di gestire i rapporti con  :

  • enti pubblici e privati operanti sul territorio circostante e limitrofo
  • realtà produttive

 

Tempestività di risposta alle richieste  provenienti da:

  • committenti
  • partner
  • beneficiari

 

N° giorni intercorrenti tra le richieste e le conseguenti risposte

 

Tempo di risposta target non superiore a 8 gg.

 

 

Rilevamento a campione

 

Tempestività di risposta alle azioni correttive

 

N° giorni intercorrenti tra  segnalazione di non conformità e l’ attuazione di azioni correttive

 

Tempo di risposta target non superiore a 8 gg.

 

Rilevamento tempi di intervento

Elevare il livello di soddisfazione dei :

  • committenti
  • partner
  • beneficiari

 

Valutazione positiva  espressa tramite questionario

Valutazione non inferiore al 70%

 

Questionario

 

6.5.1 Efficienza ed Efficacia

Per rendere l'azione dell'Istituto efficiente ed efficace, I'ITIS, continuando l’azione già da tempo intrapresa, è impegnato a migliorare continuamente i servizi erogati, con riferimento ai seguenti fattori di qualità: comunicazione, affidabilità, tempestività e trasparenza, in linea con i principi fondamentali richiamati in precedenza.

 

6.5.2 Orario di apertura degli uffici

L'orario di lavoro degli uffici ITIS è articolato su 6 giorni la settimana.

Orario per il pubblico:

Segreteria: dalle 10 alle 13;

Dirigente Scolastico :  su appuntamento telefonico riceve al mattino nei giorni lavorativi.

Flessibilità degli orari degli Uffici:

In occasione di particolari scadenze che coinvolgono gran parte degli utenti può essere prevista l'apertura prolungata degli uffici , con le modalità che di volta in volta saranno opportunamente  pubblicizzate.

6.5.3 Gli sportelli per l'utenza

Presso l’Istituto, operano sportelli per singole aree di competenza:

  • Didattica
  • Amministrativa
  • Ufficio personale

 

6.5.4 La modulistica

Al Banco informazioni e sul sito dell’Istituto sono disponibili i moduli idonei per ogni tipo di pratica o adempimento.

 

Obiettivi di miglioramento:

E' in corso la revisione della modulistica per semplificarne il contenuto e facilitarne la compilazione in un ottica di trasparenza. La modulistica è reperibile sul sito dell'Istituto, presso gli Uffici di Segreteria ed in Vicepresidenza.

 

6.5.5 Rilascio dei certificati:

  • il rilascio dei certificati è effettuato nel normale orario di apertura della Segreteria al pubblico entro 48 ore dalla richiesta.
  • Il rilascio attestati e documenti sostitutivi di diploma: sono consegnati a vista a partire dal terzo giorno lavorativo successivo alla pubblicazione dei risultati finali.

 

6.5.6  L'accesso alla documentazione amministrativa

Gli utenti hanno il diritto di visionare la documentazione amministrativa dell'istituto e di ottenerne copia secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

 

6.5.7 Trasparenza:

Gli atti degli Organi Collegiali ed Amministrativi, se consentito, vengono pubblicati all'Albo dell'Istituto e/o nel libro delle comunicazioni nei tempi previsti; le copie degli atti vengono rilasciate secondo quanto previsto dalla normativa  vigente entro gg.2.

6.5.8 L’affidabilità e la Tempestività

L’ITIS è da tempo impegnato a migliorare il servizio, sia attraverso una più efficace organizzazione del lavoro, sia mediante la semplificazione e lo snellimento dei  procedimenti in termini di risposte tempestive ai diritti e alle attese dell’utenza.

 

6.5.9 Accessibilità  ai  Portatori di handicap

Per agevolare l'accesso ai portatori di handicap sono state attuate le seguenti importanti iniziative :

• idonea dislocazione degli uffici

• realizzazione di idonee strutture ( scivoli, toilettes  per disabili,  ecc.).

 

Obiettivi di miglioramento:

Nella ristrutturazione degli immobili  sarà garantita ove possibile tecnicamente, l'eliminazione degli ostacoli (gradini, porte, etc. ) che possano determinare, per i portatori di handicap, difficoltà  nell'accesso ai singoli uffici e nello spostamento all'interno dell’Istituto.

 

6.5.10 Procedura dei reclami

Il reclamo oltre a  rappresentare  una sostanziale forma di tutela per l’utente ,fornisce un contributo importante necessario per migliorare il servizio.

Il reclamo non sostituisce in nessun modo tutte le altre forme di tutela riconosciute all’utente (ricorsi, ecc) previsti dall’ordinamento vigente.

I reclami possono essere espressi in forma orale,scritta,telefonica,via fax e devono contenere generalità,indirizzo e reperibilità del proponente.

I reclami orali e telefonici debbono,successivamente,essere sottoscritti.

I reclami anonimi non sono presi in considerazione,se non circostanziati.

Il Capo d'Istituto,dopo aver esperito ogni possibile indagine in merito,risponde sempre in forma scritta con celerità e,comunque,non oltre quindici giorni,attivandosi per rimuovere le cause che hanno provocato il reclamo.

Qualora il reclamo non sia di competenza del Dirigente Scolastico,al reclamante sono fornite indicazioni circa il corretto destinatario. Annualmente,il Dirigente Scolastico formula per il Consiglio una relazione analitica dei reclami e dei successivi provvedimenti. Tale relazione è inserita nella relazione generale del Consiglio sull'anno scolastico.

 

6.5.11 Utenza telefonica

La scuola assicura all'utenza la tempestività del contatto telefonico stabilendo al proprio interno modalità di risposta che comprendano il nome dell'Istituto, il nome  e la qualifica di chi risponde, la persona o l'Ufficio in grado di fornire le informazioni richieste.

 

6.5.12 Servizio fotocopie

L’Istituto è dotato di un centro copie per la produzione di:

  • documentazione degli uffici;
  • dispense per l’aggiornamento docenti;
  • dispense didattiche prodotte dai professori.

 

Nel corridoio del piano uffici è presente una stampante/fotocopiatrice centralizzata( in rete) di uso esclusivo degli uffici; nella biblioteca è utilizzabile una stampante/fotocopiatrice ad uso esclusivo dei docenti per scopi didattici

Nell’atrio dell’Istituto resta a disposizione degli studenti e del personale dell’Istituto una fotocopiatrice  a scheda per  la riproduzione di copie personali.

Tale  servizio è convenzionato con  gara a licitazione privata.

 

6.5.13 Biblioteca

Il servizio della Biblioteca è regolato da apposito regolamento.

 

6.5.14 Bar

Nell’Istituto funziona  il Bar tavola Calda affidato a gestione privata  con prezzi convenzionati stabiliti mediante gara  a licitazione privata.

 

6.5.15 Misurazione della Qualità

L’Istituto ha da sempre considerato di primaria importanza la misurazione della qualità del servizio reso, al fine di poter valutare quali iniziative siano necessarie per renderlo rispondente alle esigenze dell’utenza in termini di tempestività e completezza.

A tale scopo ha:

  • provveduto a disporre nuove misure organizzative;
  • attivato idonee metodologie di monitoraggio e specifiche indagini sulla organizzazione delle diverse aree operative.

Per valutare e migliorare continuamente gli standard qualitativi  e quantitativi adottati, viene utilizzata la filosofia della cosiddetta Ruota di Deming ovvero la circolarità degli interventi.

P.D.C.A. (PLAN,DO,CHECK,ACT):

Pensa prima, fai come pensato, misura, confronta e agisci di nuovo per migliorare e cambiare.

6.6 AREA AMBIENTALE

6.6.1Strutture e attrezzature  ITIS

L’I.T.I.S. “E. Mattei” è dotato di:

  • n°41 aule ordinarie
  • n° 2 aule anfiteatro
  • n°3 palestre
  • Aula Magna / Sala Conferenze
  • Biblioteca

Laboratori di:

  • Chimica (Analisi, Impianti e Fermentazioni)
  • Meccanica (CAD-CAM, Automazione, Tecnologico, Macchine Utensili, Saldatura)
  • Elettrotecnica (Tecnologie Disegno Progettazione ET e Misure elettriche)
  • Elettronica (Sistemi e Telecomunicazioni,Tecnologie Disegno Progettazione EN, Elettronica generale)
  • CAD – Biennio
  • Laboratorio di Energetica
  • 5 Laboratori Multimediali
  • Casa Intelligente (domotica)
  • Linguistico
  • Fisica

 

6.6.2    Condizioni ambientali della Scuola:

Gli ambienti utilizzati per l’attività formativa devono essere puliti,accoglienti e sicuri.

 

6.6.3    Piano sicurezza

La scuola si impegna,  a rendere operante un piano di sicurezza (DLgs 81/2008) e a

sensibilizzare le istituzioni interessate al fine di garantire l’applicazione della

normativa  vigente.

 

6.6.4    Piano Privacy

La scuola ha elaborato il DPSS,ha informato gli utenti in base agli art.22 e13 della legge 196/2003.

 

6.7 AREA INFORMATIVA

- informazione:

l'Istituto assicura spazi ben visibili adibiti all'informazione, in particolare sono predisposti:

Bacheche differenziate per tipo di utenza;

Presso l'ingresso sono presenti e riconoscibili operatori scolastici in grado di fornire all'utenza le prime informazioni per la fruizione del servizio.

Le informazioni di particolare rilevanza inerenti i processi formativi saranno diffusi anche attraverso mezzi di comunicazione locali ,depliants e opuscoli informativi

L’ITIS mantiene attivo il sito internet da cui è possibile reperire le più importanti informazioni.

 

 

Per ulteriori informazioni

 

RELATIVE A …..

Rivolgersi a …….

Iscrizioni

Segreteria Didattica

Regolamenti Interni

Vicepresidenza

Orario di ricevimento Docenti

Banco Informazioni

Assenze

Segreteria Didattica

Accreditamento

Responsabile Qualita

Processo progettazione

Responsabile progettazione

Sicurezza

Responsabile sicurezza

Privacy

Docente Responsabile

Certificazione ECDL

Docente Responsabile

Certificazione Trinyty

Docente Responsabile

Libri di testo

Segreteria Didattica

Orientamento Biennio / Triennio

Docente Responsabile

CSIT  (Centro Servizi Informatici Telematici)

Docente Responsabile

Sistema Qualità

Responsabile Qualità

Contabilità e gestione del personale

Direttore dei servizi generali e amministrativi

Forniture e magazzino

Ufficio tecnico

 

Tutti coloro che abbiano necessità di ulteriori e/o diverse informazioni potranno rivolgersi in prima istanza al banco informazioni o telefonicamente al centralino. Sarà quindi cura del personale addetto indirizzare al competente responsabile.

 

archiviato sotto:
Registro Elettronico

Registro elettronico

Colloqui on-line

Logo_Colloqui

Amministrazione trasparente
valido fino al 31/08/2015
Amministrazione trasparente
valido dal 1/09/2015
Amministrazione trasparente

Albo online

PON (Piano Operativo Nazionale)

PON - PNSD

Logo pon-pnsd

Progetti FSE

LogoFSE

STEM

Alternanza Scuola Lavoro

Cittadinanza e Costituzione

Privacy

Erasmus+